Approvato al Senato il DDL Intercettazioni

Contro la "legge bavaglio" giornalisti, pm e forze dell'ordine

10 Giu
0

Via libera oggi in Senato al disegno di legge sulle intercettazioni, con 164 voti a favore e 25 contrari (il Pd non ha partecipato al voto), dopo che il Governo ha posto la questione di fiducia. Il prossimo passo sarà la votazione alla Camera, prevista per il 9 di luglio. Per lo stesso giorno la FNSI ha annunciato una giornata di black out della stampa, quasi ad anticipare la deriva naturale di questa legge: l’impedimento per i giornalisti ad informare, e per i cittadini ad essere informati.

Al di là di qualsiasi valutazione politica, ci sono alcune domande che sorgono spontanee e richiedono una riflessione: quali possono essere le qualità positive di una legge che, in un colpo solo, ha sollevato proteste da parte delle forze dell’ordine, dei magistrati e dei giornalisti? A chi giova una legge del genere? Se l’intento è quello di proteggere la privacy, non esiste un modo migliore, che magari non preveda l’eliminazione degli strumenti necessari ai magistrati per svolgere il loro lavoro e proteggere la sicurezza dei cittadini? (altro…)